Tartufo e pesce sciabola: ricco e povero insieme nel piatto

>>, Ristorante Daniel>>Tartufo e pesce sciabola: ricco e povero insieme nel piatto

Tartufo e pesce sciabola: ricco e povero insieme nel piatto

Bignè di pesce sciabola, con tartufo nero pregiato

Il mese di gennaio porta novità nel nostro ristorante, con nuovi piatti e l’uso creativo degli ingredienti.

Il tartufo nero, ingrediente rigorosamente di stagione, entra nel menù con un’interpretazione in pieno “stile Canzian”, ovvero associandosi a un altro componente, questa volta povero e solo apparentemente “opposto” come il pesce sciabola.

I due ingredienti si sposano con armonia, creando un piatto che ha tutte le caratteristiche della cucina di Daniel Canzian: è creativo, equilibrato e non lascia spazio al superfluo, prediligendo un approccio essenziale alla ricetta, in modo che ogni ingrediente possa essere allo stesso tempo protagonista e partner di tutti gli altri, in perfetta armonia.

Daniel stesso ce lo racconta, con tutta la passione di uno chef innamorato della propria cucina: “Il pesce sciabola è tra i pesci più difficili da lavorare, è un ingrediente povero ma allo stesso tempo noto e riconosciuto per le ottime proprietà nutrizionali (è ricco di proteine e omega 3). Ho deciso quindi di studiare una ricetta per nobilitare questa interessante materia prima, pescata nei nostri mari, e proporla in un periodo speciale, quello del tartufo nero. Per renderlo più malleabile ho ben pensato di sfilettarlo e, visto che non è facile tenere la polpa assieme, lo batto appena al batticarne. Con la polpa ottenuta avvolgo un tartufo nero. Passo poi il bignè all’interno di una pastella per tempura e successivamente nelle mandorle filettate, poi lo friggo. Accompagno questo fantastico bignè con una salsa leggera al vino bianco che ho imparato durante la mia permanenza alla maison Troisgros in Francia.”

Pronti a provarlo?

By | 2017-02-01T20:10:28+00:00 gennaio 26th, 2017|News, Ristorante Daniel|